CELIACHIA, GALLERA: 37.000 CELIACI IN LOMBARDIA, CON L’INNOVAZIONE MIGLIORIAMO LA QUALITA’ DELLA VITA

EFFETTUATI 200 TEST IN PIAZZA

“In Lombardia ci sono oltre 37.000 celiaci diagnosticati e circa 70.000 che non sanno di esserlo. Regione Lombardia ha messo in campo un sistema di grande valore per la diagnosi, la cura e per la presa in carico di queste persone cui è stata diagnosticata una malattia che li accompagnerà per tutta la vita, e per migliorare la loro qualità della vita. Abbiamo dematerializzato il bonus cui hanno diritto mensilmente per l’acquisto di prodotti senza glutine e abbiamo collegato il nostro sistema non solo alle farmacie ma anche ai negozi specializzati e alla grande distribuzione. Grazie alla nuova App di Regione ‘Salutile No Glutine’, sarà tutto a portata di smartphone. A breve sarà disponibile anche l’acquisto online dei prodotti”.

Lo ha detto l’Assessore al Welfare di Regione Lombardia in apertura dell’evento “Lombardia Gluten Free” appuntamento organizzato con la DG Welfare, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche relative alla celiachia. Inoltre, con il supporto degli esperti dell’ASST FBF-Sacco, è stata offerta ai cittadini presenti l’opportunità di effettuare test gratuiti di screening per la scoperta degli anticorpi nel sangue (IgA e IgG anti-transglutaminasi) che evidenziano la predisposizione genetica al manifestarsi della patologia. Durante l’evento si è tenuto anche uno ‘show cooking&tasting’ con la preparazione di vivande senza glutine, pasta fresca e biscotti, e successiva degustazione libera.

200 TEST EFFETTUATI “Gli specialisti del Fatebenefratelli – ha spiegato Gallera – oltre a fornire informazioni riguardanti la malattia celiaca, sia in età adulta che pediatrica, hanno eseguito un test di screening su sangue capillare. Abbiamo messo a disposizione dei cittadini 200 kit del test Xeliac Test Pro che va a misurare la presenza di anticorpi specifici per la celiachia. Tutti i 200 test a disposizione sono stati eseguiti attraverso la puntura sul dito simile a quella per il controllo del diabete. Sono state riscontrate 2 positività e 7 casi da approfondire, tutte queste persone sono state indirizzate in uno dei centri dell’ASST per la conferma della diagnosi”.

DEMATERIALIZZAZIONE “Grazie al progetto ‘Nuova Celiachia’ – ha spiegato Gallera – Regione Lombardia ha realizzato un servizio completamente dematerializzato di gestione e controllo dell’erogazione di prodotti senza glutine con onere a carico del SSR. Tale sistema oggi è unico a livello nazionale e garantisce la libera circolazione dei cittadini sul territorio regionale (indipendentemente dalla ASL/ATS di residenza) e la libertà di scelta del punto vendita includendo, oltre alle tradizionali Farmacie e Negozi Specializzati, anche i principali marchi della Grande Distribuzione Organizzata (ad oggi più di 15 marchi attivi sul circuito).

RIUSO BEST PRACTICE “Il progetto implementato da Regione Lombardia – ha sottolineato l’Assessore – ha suscitato attenzione da parte di altre Regioni Italiane che hanno esplicitamente richiesto il riuso della buona pratica. Il progetto di riuso ha avuto inizio a giugno 2018 ed ha una durata di 3 anni. Al termine del periodo indicato, le Regioni potranno concordare ulteriori 3 anni di erogazione del Servizio. Abbiamo un unico sistema informativo posizionato in Regione Lombardia che garantirà ai cittadini la mobilità anche inter regionale. Le Regioni che hanno già aderito al progetto sono Toscana, Veneto e Lazio, mentre le Regioni che hanno mostrato interesse al progetto sono Sicilia, Friuli Venezia Giulia e Liguria

I DATI LOMBARDI Gli assistiti celiaci fruitori del servizio in Lombardia sono: 37.270 nel 2018; 36.529 nel 2017 (11.019 maschi, 25.510 femmine); 34.254 nel 2016 (10.322 maschi, 23.932 femmine); 32.408 nel 2015 (9.723, 22.685 femmine); 30.541 nel 2014 (9.124 maschi, 21.417 femmine). Sono, inoltre, 2.884 le farmacie collegate al sistema; 156 i negozi specializzati; 713 i punti di vendita della Grande Distribuzione Organizzata.

APP SALUTILE Nel corso dell’evento è stata presentata l’app Salutile No Glutine scaricabile dagli store di Apple e Android che permette all’utente di ricercare i rivenditori di prodotti dietetici senza glutine erogabili in regime di Sistema Sanitario Nazionale (SSN), e individuare se un prodotto è erogato da quest’ultimo, oppure non lo è.  Tra le altre funzionalità il monitoraggio del proprio budget e l’accesso all’identificativo celiachia per l’erogazione dei prodotti. Entrambi i servizi sono disponibili per sé o per i propri figli.

Leave a comment