Coronavirus, isolato allo Spallanzani di Roma il DNA: si aprono spiragli per diagnosi e vaccini

Primato mondiale che porta la firma italiana. Il ministro Speranza: “Scoperta verrà messa a disposizione della comunità scientifica”

“L’Italia ha uno dei servizi sanitari migliori del mondo”, esordisce il ministro Speranza. E fa bene. I medici dell’ospedale Spallanzani di Roma infatti raggiungono un importante traguardo nel combattimento del coronavirus. In queste ore – al lavoro per il suo studio – hanno rivelato parte della sequenza genetica, aprendo di fatti il cammino per la sua cura e per la formulazione di vaccini efficaci.

 “Ora il vaccino è più vicino”, ha aggiunto entusiasta la direttrice del laboratorio di Virologia dell’Inmi Spallanzani, la dottoressa Maria Capobianchi. La sequenza parziale del virus è stata già depositata nel database GenBank, e a breve anche il virus sarà reso disponibile anche per le autorità internazionali.

 

Leave a comment